• Trasformazione

    Trasformazione effettuata da Dino Tassinari.

  • Gianni Tassinari

    Foto che ritrae Gianni Tassinari in una riparazione auto

     

  • Inventiva

    Utilizzo del carroattrezzi come spazzaneve

     

  • Inventiva

    Invenzione di Gianni Tassinari per le riparazioni

     

  • Formazione

    Corso per ragazzi sul lavoro della carrozzeria

     

Presentazione

Visualizza la presentazione di CERSTAR per comprendere meglio il nostro progetto.

Visualizza

Gianni Tassinari

La mia storia

Appello agli Autoriparatori italiani

Non possiedo le risorse necessarie per continuare a testimoniare la verità che, a quanto pare, non si ha il modo di divulgare più accuratamente, quantomeno alle realtà imprenditoriali più fragili; a loro difesa.

Ho ricevuto una critica, un contatto, da parte di un anonimo nel dominio internet www.cunacar.org, (di proprietà "nostra" in generale insieme all'altro cerstar.it "), mi si imponeva di non accedere a richieste di risorse economiche nel sito. lntendo precisare che non ho mai considerato i due domini internet di mia proprietà, non vi ho mai chiesto risorse investendovi sopra solo miei risparmi; aspettando vostra attenzione verso un futuro (all'epoca) oggi anche troppo inflazionato, di comunicazìone diretta della quale solo oggi pare ve ne rendiate conto, con la sottomissione alle Compagnie D'Assicurazione: delle quali siete diventati prestatori d'opera occasionali.

Abbiamo questi due domini internet, io li vedrei bene accorpati nei Consorzi che già esistono, e che io considero i veri proprietari (cioe Voi) dei due siti. Esiste certamente il timore, dati i precedenti, che una volta affidata (di nuovo) la fiducia a qualcuno, si riveli soltanto una nuova "zecca" a succhiare il vostro sangue: non riesco a trovare un modo migliore, per convincervi a fidarvi e partecipare ai Consorzi. Sono pronto ad affidare totalmente tutti i diritti (che non ho mai considerato miei) sulla comunicazione minima, che fino ad ora cosi "umilmente" ho salvato: a spese miel!

I Consorzi potrebbero così verificare le mie idee e confrontarle alle loro, per rilanciare i nostri diritti. I miei solo morali, perché nel frattempo ho dovuto chiudere l'officina: abbiamo lavorato una vita, alla metà del compenso che avremmo avuto diritto di ricevere. Sono in attesa di vostre decisioni rivendicazionali a questo proposito: quantomeno morali. Il costo di tutto questo dovrebbe limitarsi al pagamento diretto, alle Ditte scelte da tutti voi, delle fatture relative alle iniziative che i Consorzi stessi potrebbero decidere e consigliare, previa consultazione dei loro associati. Da parte mia vi confermo l'adesione personale fin da ora, nonché la messa disposizione dei Consorziati, di tutto il materiale formativo e testimoniale raccolto, durante la mia ricerca di equilibri umani superiori: nella vera autonomia imprenditoriale. ( Se avete voglìa di impossessarvene per voi stessi.)

Mi avete visto partecipare a tutte le assemblee possibili, per avvertirvi di un futuro che purtroppo si è avverato (Cerstar.it La profezia 1992) e osservato curiosi, col mio trolley a distribuire volantini nelle fiere delle attrezzature di settore; forse siamo ancora in tempo " a metterci una pezza": ascoltatemi! Perché stavolta il peso che scaricheranno sulle nostre spalle indifese sarà insopportabile !

Gianni Tassinari

Pensionato Artigiano

www.cerstar.it

Artigianesimo di Gianni

Gli artigiani sono per loro natura eretici, le “verità” sono spesso espressioni di eresia verso il potere costituito, in quanto è descritto nel significato stesso del termine: “Eresia: possibilità di cambiare”.

Isolato, invidiato, questa figura umana non si sentirebbe sola al mondo “se agisse”. Molti di questi imprenditori hanno dimostrato, nel dopoguerra, di sapersi riunire in associazioni. E poiché in linea di massima, nel mercato, questi uomini non sono nati con capacità di interagire con gli altri, si servivano di strumenti che vennero ideati da predecessori, ereditando strategie di difesa contro le disuguaglianze verso lavoratori, sottoposti all’abuso di posizione dominante da parte del capitale sull’umanità.

Relazione Cerstar - R I P A R T E N Z A - Luglio 2021

S. Giorgio di Piano (BO) 05‐07‐2021

Come possiamo ripristinare una vita normale? Certo non sarà facile aprire una visione di speranza e nonostante quello che accade nel mondo così inquietante: cercare una via d’uscita. Viviamo all’interno di una crisi di civiltà e dobbiamo trovare indicazioni che ne favoriscano uscite da vetusti meccanismi circolari.

Come un cane che si morde la coda, questi meccanismi consumistici ci hanno portato sull’orlo del baratro. Dobbiamo modificare comportamenti, superando il problema più importante dell’epoca contemporanea: ripristinare l’evoluzione morale, in quanto trampolino indispensabile per una più corretta evoluzione materiale.

Servirà una maggiore evoluzione intellettuale perché la regressione provocata dal covid ha fermato, ritardandola, una questione morale perennemente in ritardo. Pare che soltanto l’attuale questione medica sia prioritaria ma, pur non sottovalutandola, a noi servono ripensamenti del vivere insieme.

Relazione Cerstar Giugno 2021

S. Giorgio di Piano (BO) 28‐06‐2021

ll legislatore, con la nuova norma "deterrente", a favore di una maggiore salvaguardia della persona nella viabilità, ha aperto una possibilità di rilancio della Rappresentanza e Tutela dell'Autoriparatore.
La legge sull'omicidio stradale, potrebbe vedere coinvolto ipoteticamente anche l'artigianato dell'auto? Siamo sempre nell'ambito ipotetico: quando l'addolorato famigliare della vittima, di un incidente stradale  inspiegabile, dopo la consegna dell'auto da una precedente riparazione da parte di un carrozziere, rifiutasse l'accettazione della responsabilità del conducente, per attribuirla alla riparazione precedente, non eseguita secondo loro (ed a giustificazione del loro congiunto): a perfetta regola d'arte (Dettato del Codice civile).


Quali sono, sempre nell'ipotesi formulata, gli elementi probanti a favore del carrozziere in sede digiudizio? La precedente riparazione potrebbe trasformarsi in ogg€tto d'analisi? (Da parte dei legali della vittima).
Nel caso ipotizzato, ci sono conseguenze penali per l'autoriparatore, in caso di dolo? Si aprono così una serie di riflessioni, interrogativie valutazioni, che coinvolgono anche un "debitore" : La Compagnia d'Assicurazione che risarcì. Questo risarcimento a quali elementi o criteri è stato (direi oggi: "obbligatoriarnente") ispirato . Perché la materia è importante, quando viene azzerato il "diritto" all'autonomia imprenditoriale artigiana, con l'abuso di posizione dominante da parte delle Compagnie d'Assicurazione aderenti all'A.N.l.A. Ci sono stati Accordi che dovevano essere rivalutati, Usi e Costumi rinnegati, "lstituti" dell'Accordo sancito demoliti e continue vessazioni a chi reagisce alla sottomissione forzata. Ed ora questo nuovo "rischio d'impresa" : l'omicidio stradale.

Gallerie Fotografiche

Eventi

Eventi Cerstar

Visualizza tutti gli eventi organizzati da Cerstar

Dettagli